Tutte le ultime informazioni sull’uscita di iPhone 14 ad agosto

Non dovrebbe essere a rischio l’uscita di iPhone 14, dal punto di vista delle tempistiche richieste ad Apple per essere pronta con il suo nuovo top di gamma. Mentre alcuni componenti di iPhone 14 stanno affrontando problemi nella catena di approvvigionamento, l’analista Apple Ming-Chi Kuo ritiene che i problemi avranno un impatto limitato sulla prossima produzione di massa di modelli di iPhone 14, che dovrebbero essere annunciati a settembre.

iPhone 14
iPhone 14

Aggiornamenti sulla data di uscita di iPhone 14 ad inizio luglio

Arrivano ulteriori riscontri che dobbiamo prendere in considerazione oggi, per quanto concerne l’uscita del nuovo iPhone 14. Proprio di recente, il leaker e “reporter Apple” iHacktu ileaks ha offerto una vasta gamma di dettagli interessanti sulla prossima serie di iPhone 14 , in particolare su iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max. Il tipster è tornato con alcune informazioni in più sugli attesissimi smartphone Apple, tra cui una presunta data di rilascio e potenziali livelli di prestazioni.

iPhone 14
iPhone 14

Produzione limitata di iPhone 14 entro fine 2022 su scala globale

Non ci sono grandi aspettative per quanto riguarda la disponibilità di iPhone 14 al momento della loro uscita sul mercato. Apple prevede di produrre circa 220 milioni di unità iPhone nel 2022, un obiettivo di produzione che è per lo più invariato rispetto all’anno precedente nonostante i vincoli della catena di approvvigionamento e l’elevata domanda prevista di nuovi iPhone questo autunno, riferisce Bloomberg. Numeri probabilmente non all’altezza delle aspettative di utenti e addetti ai lavori.

iPhone 14
iPhone 14

Seriamente a rischio l’immediata disponibilità di iPhone 14 dopo l’uscita

Ci sono tanti dubbi, arrivati a questo punto, sul fatto che Apple possa essere in grado di presentare ufficialmente i nuovi iPhone 14 a settembre, come era stato previsto inizialmente. Circa 24 ore dopo aver affermato che avrebbe aumentato le assunzioni e gli incentivi per i nuovi dipendenti, Foxconn, il principale fornitore di iPhone di Apple , ha dichiarato oggi che interromperà bruscamente l’assunzione di nuovi lavoratori per il suo stabilimento di Zhengzhou, in Cina, dopo che sono stati imposti nuovi blocchi e restrizioni COVID-19 sulla città di quasi 11 milioni di residenti.

iPhone 14
iPhone 14

Non sono previsti ritardi per l’uscita dell’iPhone 14: gli ultimi aggiornamenti

Non sono in programma ritardi sulla tabella di marcia riguardante l’uscita dell’iPhone 14, stando alle informazioni raccolte in queste ore. Gli smartphone iPhone 14 arriveranno tra pochi mesi. Mentre il keynote non è previsto prima di settembre, Apple ha già validato la scheda tecnica finale dei suoi smartphone. Insomma, tutto procede secondo i piani, al netto delle difficoltà riscontrate di recente con alcuni fornitori asiatici a causa del Covid.

uscita dell'iPhone 14
uscita dell’iPhone 14

Tutto pronto per l’iPhone SE 2022: cosa sappiamo sulla scheda tecnica

Sta per volgere al termine l’attesa nei confronti dell’iPhone SE 2022. Nel 2020, dopo un’attesa di quattro anni, Apple ha finalmente aggiornato l’ iPhone SE ad un nuovo iPhone SE. Sostenere lo stesso nome crea un po’ di confusione: Apple differenzia il nuovo modello quando necessario chiamandolo iPhone SE di seconda generazione, ma la maggior parte delle persone lo chiama iPhone SE (2020) o iPhone SE 2.

iPhone SE 2022
iPhone SE 2022

Tutte le ultime notizie sull’uscita dell’iPhone 14 in Europa

C’è già grande attesa sull’uscita dell’iPhone 14 in Italia e nel resto d’Europa. Apple si sta preparando per il suo evento primaverile a marzo o aprile, che si dice presenterà l’iPhone SE di terza generazione e un iPad Air 5 con il nuovo chip A15. E con ciò, le speculazioni per il prossimo iPhone 14 hanno iniziato a emergere. Le indiscrezioni indicano aggiornamenti hardware, fotocamera perforata nella parte anteriore e revisione del design.

uscita dell'iPhone 14
uscita dell’iPhone 14

Le novità sui display degli iPhone 14: le ultime indicazioni raccolte

Lo schermo dei nuovi iPhone 14 potrebbe presentarci novità particolarmente interessanti, stando a quanto raccolto proprio in questi giorni. Secondo il sito coreano The Elec, iPhone 14 Pro e ‌iPhone 14‌ Pro Max del prossimo anno saranno dotati di pannelli display OLED LPTO perforati forniti da Samsung e LG. Proviamo a fare il punto della situazione, stando a quanto raccolto in queste ore.

iPhone 14
iPhone 14

Nuovo, di seconda mano, usato garantito, ricondizionato: che smartphone acquistare?

Di alternative per chi voglia acquistare uno smartphone oggi non ne mancano: dal più classico acquisto presso un rivenditore fisico od online, passando per i contratti di leasing e fino ad arrivare all’usato, l’usato garantito, i dispositivi ricondizionati. Cosa conviene di più e perché? Rispondere nella maniera più esaustiva richiederebbe di prendere in considerazione numerosi fattori diversi, molti dei quali decisamente individuali. Alcune considerazioni, però, valgono più genericamente: proviamo a farle insieme.

usato garantito

Nuovo o ricondizionato sono le alternative migliori per l’acquisto di uno smartphone

A meno di non approfittare di promozioni e sconti speciali, acquistare uno smartphone nuovo può essere dispendioso, specie se si hanno in mente modelli appena arrivati sul mercato o top gamma o se si vuole acquistare l’ultimo nuovissimo camera phone. Il contraltare sono certo dispositivi appena usciti dalla fabbrica, intatti nella loro funzionalità, personalizzabili a volte e sicuri anche da un punto di vista igienico. Un buon trucco se si vuole acquistare uno smartphone nuovo potrebbe essere, così, stabilire subito che budget si ha a disposizione e spulciare solo tra i dispositivi della corrispondente fascia di prezzo alla ricerca del telefono che meglio soddisfa ogni propria esigenza. Meglio tenere conto anche del fatto che comprare online permette spesso di risparmiare un po’, a patto di affidarsi a un rivenditore serio. Attenzione alle formule a contratto offerte dai gestori telefonici: sono apparentemente allettanti perché promettono smartphone di ultima o ultimissima generazione inclusi in un costo mensile, in genere di qualche decina di euro, in cui sono compresi anche traffico telefonico, dati Intenet, eccetera ma, quasi sempre per la lunga durata del contratto e i tassi d’interesse applicati, fa sì che alla fine ci si ritrovi a pagare lo smartphone molto più di quello che è il suo prezzo.

Tanto che a volte può risultare persino meglio optare per un iPhone 8 ricondizionato, un Samsung S9 ricondizionato e via di questo passo. Il refurbishing sembra essere, non a caso, il trend del momento e non solo nel mondo della telefonia ma più in generale in quello dell’elettronica di consumo. La possibilità di risparmiare sulle spese per i propri gadget hi tech ed elettronici convince in questo caso come e più della consapevolezza di fare un acquisto che è più amico dell’ambiente: con il ricondizionamento, infatti, i dispositivi elettronici ritornano come nuovi e si trasformano più tardi in rifiuti difficili da gestire. Che dire, però, della loro funzionalità? Se chi si è occupato del ricondizionamento è un professionista serio e affidabile avrà compiuto tutta una serie di passaggi (formattazione, reset alle impostazioni di fabbrica, sostituzione della batteria, eccetera) che assicurano che lo smartphone ricondizionato, in questo caso, abbia un’ottima resa e delle performance in tutto e per tutto paragonabili a quelle di un telefono nuovo. La scelta è più sicura insomma – anche perché se si opta per un telefono ricondizionato si po’ contare anche su una garanzia di almeno un anno e sul diritto di reso – di quella di un telefono di seconda mano acquistato in Rete o in un negozio di elettronica e di cui non si conosce né la storia, né esattamente in che condizioni si trova. La soluzione intermedia, quella dell’usato garantito, permette potenzialmente di fari buoni affari se si ha un po’ di familiarità con la materia e non si stanno cercando telefoni di ultimissima generazione.

Nuove indiscrezioni sull’iPhone SE di terza generazione in arrivo nel 2022

Il prossimo anno sarà caratterizzato tra le altre cose anche dall’uscita del cosiddetto iPhone SE di terza generazione, stando almeno alle indiscrezioni che abbiamo avuto modo di raccogliere oggi 1 dicembre. Saranno dodici mesi molto delicati per la mela morsicata, così come per i competitors, sperando di potersi mettere alle spalle la pandemia una volta per tutte. Ecco perché pianificare tutto al meglio è indispensabile.

iPhone SE di terza generazione
iPhone SE di terza generazione

Apple sta lavorando duramente per la disponibilità di iPhone 13: restock in arrivo

Uno dei principali obiettivi di Apple, in questo periodo, è aumentare le unità di iPhone 13 disponibili nei negozi. Durante la richiesta di guadagni di oggi per il quarto trimestre fiscale del 2021, il CEO di Apple Tim Cook ha affermato che Apple sta “lavorando febbrilmente” per aumentare le forniture di iPhone 13. Dunque, fare uno step in più sotto questo punto di vista è indispensabile per la mela morsicata, secondo le informazioni raccolte fino a questo momento.

iPhone 13
iPhone 13

Troppi problemi iOS 15 e l’installazione dell’aggiornamento non decolla: male la batteria

Non sta decollando il nuovo aggiornamento di Apple, considerando i problemi iOS 15 di cui tanto si parla da un po’ di tempo a questa parte. Mixpanel misura l’adozione di iOS in base alle visite a siti Web e app che utilizzano i suoi SDK di analisi mobile, quindi i dati non sono ufficiali. Apple non ha ancora condiviso le statistiche sull’adozione di iOS 15, avendo riportato l’ultima volta un tasso di adozione dell’85% per iOS 14 a giugno.

problemi iOS 15
problemi iOS 15

Bitdefender Antivirus Free Edition: una soluzione sicura per proteggere il vostro pc

Con il passare degli anni, l’accesso a internet è diventato molto più semplice e intuitivo. Al giorno d’oggi, basta qualche tap con lo smartphone ed ecco che ci si trova proiettati sul web. Il problema, però, è che l’evoluzione tecnologica è andata spedita, anche i pericoli presenti sul web sono decisamente numerosi.

Ecco spiegato il motivo per cui non si può proprio più sottovalutare le varie minacce che si nascondono online, sia che siate un privato, ma a maggior ragione un’azienda, dotandosi di un efficace strumento che possa garantire in maniera efficace e rapida tutta la protezione necessaria.

Bitdefender Antivirus Free Edition
Bitdefender Antivirus Free Edition

Cosa sappiamo sull’uscita dell’iPhone 13 oggi 1 settembre

Ci sono alcune indiscrezioni da prendere in esame in queste ore per quanto riguarda l’iPhone 13, soprattutto per quanto concerne la sua uscita sul mercato. Nuove indiscrezioni suggeriscono che i prossimi iPhone 13 e AirPods 3 di Apple arriveranno a settembre, confermando in qualche modo quanto era venuto a galla nelle scorse settimane per tutti coloro che sono ansiosi di mettere le mani sui nuovi device di Apple.

iPhone 13
iPhone 13

Come diventare programmatore di app per iPhone

Volenti o meno, gli smartphone sono parte fissa delle nostre giornate: alzi la mano chi non controlla lo schermo almeno un paio di volte all’ora. Oltre a distrarci, i dispositivi mobili offrono un enorme livello di convenienza, impensabile fino a pochi anni fa. Gran parte delle comode funzioni degli smartphone sono disponibili tramite app esterne, che possiamo installare per un’esperienza di uso totalmente personalizzata. Di pari passo con questi cambiamenti c’è l’aumento di richiesta di professionisti che creino queste app per noi. Per chi abbia in mente una carriera stimolante e redditizia, diventare programmatore di app per iPhone potrebbe essere un percorso interessante.

app per iPhone
app per iPhone

Foto di possibili iPhone 13 con nuova disposizione della fotocamera a doppia lente diagonale

Si parla tanto in questo periodo delle probabili caratteristiche distintive dei nuovi iPhone 13. Nello specifico, pare che altri modelli non ufficiali del prossimo iPhone 13 siano stati condivisi online, questa volta dal leaker DuanRui, indicando il nuovo layout diagonale della doppia fotocamera sull’‌iPhone 13‌ di dimensioni standard e la tacca leggermente più piccola sulla parte anteriore della serie ‌in arrivo entro la fine del mese di settembre. Proviamo a fare il punto della situazione.

iPhone 13
iPhone 13

Apple si muove per il processore del nuovo iPhone 13 del 2021

Stanno prendendo piede proprio in queste ore alcune indiscrezioni relative al nuovo iPhone 13, trattandosi a conti fatti di un device che oggi risulta già molto atteso per il pubblico. A seguito di un rapporto che indicava che la produzione sarebbe iniziata prima del previsto, il fornitore di lunga data TSMC ha ora ufficialmente dato il via alla produzione del prossimo chip A15 di Apple per la linea iPhone 13, previsto più avanti nella seconda metà di quest’anno, secondo un nuovo rapporto paywall da DigiTimes.

iPhone 13
iPhone 13

Gli iPhone 13 vogliono fare la differenza coi display da 120 Hz

Il 2021 sarà un anno fondamentale per comprendere in quale direzione andranno i nuovi equilibri nel mercato mobile, con un focus inevitabile sul tanto atteso iPhone 13. Nello specifico, pare che Apple intenda fare la differenza già coi nuovi display, visto che da alcuni giorni a questa parte si parla con insistenza della fornitura di un nuovo prodotto da parte di Samsung. Cerchiamo di comprendere, dunque, in quale versante stiano andando alcune indiscrezioni da alcuni giorni a questa parte.

iPhone 13
iPhone 13

iPhone SE, il nuovo modello arriverà solamente nel 2022

Come tutti ben sanno, al giorno d’oggi non si può stare senza smartphone, anche se un colosso come LG ha fatto la scelta di interromperne la produzione. Si tratta di un prodotto che ha fatto dei progressi impressionanti nel giro di pochissimo tempo. In tal senso, è diventato davvero uno di quegli strumenti di cui non si può fare a meno appena usciti di casa, anche per via del fatto che consente di svolgere tantissime operazioni e attività.

iPhone SE
iPhone SE

iPhone, ecco un nuovo strumento per riequilibrare le batterie

Al giorno d’oggi i dispositivi mobili hanno raggiunto un successo incredibile, anche per via del fatto che permettono di svolgere davvero qualsiasi operazione. Sia per chi cerca un passatempo online, magari sfruttando i bonus casino, ma anche per tutti coloro che ne hanno bisogno sia per ragioni di lavoro che per motivi di studio.

iPhone
iPhone

L’aggiornamento di iOS 14.5 e iPadOS 14.5 beta 1: un’ulteriore svolta per l’intrattenimento da mobile

L’ultimo aggiornamento di iOS, riguardante il rilascio della versione beta 1 di iOS 14.5 e iPadOs 14.5, include alcune novità – come nel caso degli altri recenti upgrade – per quanto riguarda l’intrattenimento via smartphone, che ormai è divenuto – dati alla mano – una forma di esperienza dell’entertainment virtuale sempre più condivisa, in numerosi settori

aggiornamento iOS

L’upgrade dei software conferma la rilevanza dell’entertainment virtuale

L’aggiornamento iOS, di recente rilasciato da Apple, mette infatti in evidenza come gli smartphone – e dunque, di conseguenza, le app – siano al centro delle nuove modalità di accesso degli utenti alle più svariate forme di intrattenimento e divertimento virtuale.

Una tendenza in crescita, del resto, già confermata dalle proposte dei vari operatori di settore, sempre più votati al mobile e disposti a intercettare le esigenze degli utenti, come di fatto attestano le ricerche dedicate.

Nello specifico, gli ultimi aggiornamenti di iOS riguardano – oltre agli aspetti connessi alla privacy -, un nuovo supporto per Xbox Series S/X e PlayStation 5 per gli iPhone e per gli iPad, ma anche un supporto AirPlay 2 su Fitness +, che migliora la compatibilità tra l’app e le tv abilitate, nonché la risoluzione dei problemi connessi al caricamento delle foto in HDR.

Al centro dell’attenzione ci sono quindi aspetti tecnici e grafici connessi al vasto campo dell’entertainment online.    

                                                                                                  

L’approccio di Apple, in questo senso, non sorprende di certo, soprattutto se si tiene conto, in via generale, delle recenti ricerche di settore, come ad esempio quella del “Digital Report” di We Are Social e Hootsuite, secondo cui, nel 2020, la quasi totalità degli italiani digitali attivi (ovvero 49 milioni di persone) ha fatto accesso al web per mezzo smartphone, privilegiando proprio le attività ludiche o di intrattenimento, con una preferenza verso i video (YouTube in primis), e verso il gaming (43%), inteso come il mercato videoludico connesso ai giochi online.

Ma, tenendo conto dei dati provenienti da altre ricerche, non si può non mettere in primo piano anche il ruolo attivo dei casinò virtuali nel settore. I giochi da casinò infatti, secondo le stime di ADM, hanno fatto registrare un +10% di introiti nel primo semestre del 2020 e, fino a ottobre dello scorso anno, hanno visto una spesa di ben 103,6 milioni di euro tra giochi classici e varianti di poker, con un netto aumento rispetto allo stesso periodo del 2019.

Si tratta di un dato che, a fronte di una platea di utenti sempre più “digitale”, pone l’attenzione anche sulle strategie degli operatori i quali, come confermano le proposte di quelli che attualmente sono i migliori casino online certificati e legali, si stanno fortemente dirigendo verso la crescente ottimizzazione delle versioni di gioco via mobile, oppure anche verso le app dedicate (si pensi, tra tutti, alle proposte di SNAI).

In questo quadro generale, che ritrae un entertainment virtuale sempre più a portata di smartphone, non si possono non citare le prospettive di crescita derivanti dalle più varie partnership settoriali, come quella, annunciata, tra lo smartphone da gaming “Red Magic 6” e la società cinese Tencent Games, o come quella che ha da poco unito Pragmatic Play e NetBet, con un’apertura dei tavoli del casinò Live anche agli smartphone e ai tablet.