Verizon risponde alla causa di AT&T: è scontro

di Simone Dosoli 152 views2

“AT&T non ha fatto causa a Verizon perché la campagna pubblicitaria ‘There’s a Map for That’ fornisce informazioni non vere, ma proprio per il motivo opposto: e la verità fa male.”

Queste sono le prime righe dell’introduzione del documento presentato da Verizon Wireless per controbattere alla causa intentata da American Telephone and Telegraph Incorporated, basata sulla serie di spot cui fa parte questo.

Ma di certo le argomentazioni non si fermano qui, infatti:

“è certamente degno di nota il fatto che è AT&T ammetta che le mappe delle zone coperte da reti 3G – cosa comune a tutte e cinque le pubblicità – sono accurate e che il messaggio, che Verizon ha 5 volte tanto la copertura rispetto a loro, è vero.”

E per chiudere in bellezza non si nega un affondo finale:

“In ultima analisi AT&T riscontra una situazione di emergenza poiché la comparazione oggettiva con la copertura 3G Verizon conferma ciò che il mercato ha espresso da mesi: la società ha fallito per quanto riguarda gli investimenti nel campo delle infrastrutture per poter espandere la propria rete, in modo da poter supportare la propria crescita nel mondo dei telefoni smartphone, e l’utilità del proprio servizio agli utenti ne ha sofferto di conseguenza”

Ovviamente non sono parole dolci, quelle rivolte al carrier con l’esclusiva iPhone per il mercato americano, ma d’altronde siamo già abituati.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>