Verizon: no ad iPhone, si a Palm?

di Michele Baratelli 345 views0

Se non puoi averlo, combattilo“. Questo appare essere il pensiero dei vertici di Verizon nei confronti di Apple. Lo strano rapporto di “amore e odio” del colosso statunitense nei confronti del melafonino sembra essere giunto ad un punto di stallo.

Abbandonati i messaggi di amore e iniziata una forte campagna anti-iPhone sfruttando il nuovo Motorola Droid, Verizon pensa a nuove vie per combattere lo strapotere del melafonino. Ecco l’idea di offrire anche prodotti di Palm.

Il Palm Pre, uscito la scorsa estate con Sprint negli USA e timidamente apparso anche in Europa, ha portato con sé il rivoluzionario sistema operativo WebOS che sarà alla base di tutti i futuri prodotti di casa Palm. Verizon, sempre più incalzata da AT&T (89 milioni di clienti di Verizon contro gli 81 milioni di Verizon), ha la necessità di andare incontro a nuove fette di mercato.

I prodotti di Palm si prestano bene a tale scopo e nonostante l’aura di incertezza che ruota intorno all’azienda, gli analisti sono sicuri che il brand Palm resisterà e competerà presto ad armi pari con l’ormai onnipresente Android. A fine 2009 finirà l’esclusiva di Palm con l’operatore Sprint: Verizon è in agguato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>