Un nuovo brevetto di Apple mette sensori ovunque

di Lorenzo Paletti 151 views0

Quando ci si trova davanti a un device di Apple ci si sente quasi in dovere di toccarlo e sentirlo sotto le proprie mani. Il design  minimale di Cupertino nasconde spesso anni di studi e ingegnosi stratagemmi per rendere l’esperienza all’utente il più intuitiva e attraente possibile.

Un nuovo brevetto depositato da Apple immagina un dispositivo dotato di sensori sensibili al tocco non soltanto sul display, ma anche nella porzione posteriore del device, e in locazioni non consone.

L’obbiettivo, si intuisce, è quello di eliminare anche i pochi bottoni rimasti sui dispositivi con iOS. Per esempio se si sta tenendo in mano il proprio iPhone i comandi per il volume e per tornare alla schermata Home potrebbero attivarsi sulla superficie posteriore del device in modo da essere raggiungibili con un movimento della stessa mano, oppure sul lato, senza bisogno di utilizzare pulsanti fisici.

Ma il testo del brevetto si spinge oltre questa ipotesi:

I sensori possono essere utilizzati per identificare diversi utenti, in base all’immagine della loro mano, a movimenti comuni o al fatto che l’utente sia destro o mancino. Si potrebbe addirittura rimuovere lo switch per bloccare l’orientamento, in quanto il device potrebbe capire da solo in che modo sta venendo usato da come viene impugnato.

Al solito il brevetto è una finestra sul futuro. Se diventerà realtà, e quando lo diventerà, resta un mistero.

via | 9to5mac

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>