AT&T e Verizon avevano chiesto a RIM un concorrente per iPhone

di Lorenzo Paletti 163 views0

Spread the love

AT&T è stato per anni l’operatore telefonico in grado di vendere in esclusiva iPhone sul suolo statunitense. Nel 2010, quando il telefono di Cupertino era ancora esclusiva del carrier, questo si sarebbe rivolto a Research in Motion chiedendo alla compagnia di sviluppare un dispositivo touchscreen in grado di competere con Apple.

AT&T non era la sola a preoccuparsi della popolarità di iPhone, almeno secondo quanto riportato dal Wall Street Journal. Il timore dell’operatore telefonico era che Apple ottenesse troppo potere grazie alle incredibili vendite del suo dispositivo. Anche Verizon si sarebbe rivolta a RIM per convivere la compagnia canadese a lavorare su una vera alternativa americana al dominio di iPhone.

Negli scorsi mesi RIM non solo non è riuscita a competere con iPhone, ma si è anche scavata la fosse. Diretta da due CEO dalle idee molto diverse (uno voleva concedere in licenza le tecnologie di RIM, l’altro lanciare un nuovo OS con nuovi dispositivi) si è ritrovata a vendere sempre meno, occupando una fetta di mercato sempre minore non solo nel settore consumer, dove non ha mai avuto grande successo, ma anche tra i clienti business, oggi sempre più attirati dal telefono di Apple.

[via]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>