iDroid rifiutata da Apple

di Simone Dosoli 206 views0

Quando si lancia un nuovo prodotto e si decide di impostare una campagna di marketing molto aggressiva, qual è il miglior modo di farsi pubblicità (oltre che, ovviamente, attaccare senza ritegno il concorrente)?

Ma ovviamente piazzare un’applicazione totalmente inutile nel tanto criticato Store dell’avversario (sperando non venga rifiutata prima) in modo che gli utenti comincino a scaricarla e aspettare comodamente seduti che arrivi l’ondata di pubblicità totalmente gratuita generata dallo “scandalo” creato.


Questo è quello che devono avere pensato gli sviluppatori di Droid, per attaccare iPhone per l’ennesima volta, quando hanno creato e mandato ad Apple per approvazione iDroid: un software che, dopo aver messo il nostro dito sul grosso occhio rosso che campeggia sullo schermo, visualizza una serie di motivi per i quali il loro dispositivo è meglio di quello su cui si sta usando il programma.

Tutto qui, niente di più, fine dell’utilità del applicativo creato.

Le solite cose già vista e sentite, insomma, niente di più.

[via | techcrunch ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>