iAd ancora in crisi, una campagna pubblicitaria costa sempre meno

Spread the love

iAd se la passa sempre peggio. La piattaforma pubblicitaria sviluppata da Apple per iOS sta infatti, stando a quanto riportato da Bloomberg, diminuendo il costo delle inserzioni a causa del numero sempre più scarso di inserzionisti, arrivando addirittura a far pagare il 70% in meno di quanto chiesto alla nascita del servizio per mettere in piedi una campagna pubblicitaria.

L’articolo fa notare che due degli originali inserzionisit, JC Penney e Citigroup, non stavano più pagando un milione di dollari per le nuove campagne, e che Apple ha cominciato ad offrire pacchetti pubblicitari per la più modesta cifra di 300 000 dollari. Apple ha fondato iAd come un modo per aiutare gli sviluppatori a guadagnare dalle loro app tramite la pubblicità (magari riuscendo a far guadagnare anche qualche dollaro a Cupertino.)

A febbraio i costi delle campagne erano stati fatti scendere a 500 000 dollari per riuscire ad attirare un maggior numero di inserzionisti, ma evidentemente non è bastato. E ora c’è da chiedersi: esiste veramente un futuro per iAd?

via | Apple Insider

Lascia un commento