WWDC: Apple vicina alla firma con le etichette discografiche, ma non abbastanza

di Lorenzo Paletti 137 views0

Spread the love

Il 6 giugno è la data calda di questa fine primavera. Si tratta del giorno che darà inizio alla WWDC. Lo stesso giorno in cui qualcuno (forse Steve Jobs) salirà sul palco della fiera per presentare al mondo tre piatti forti: iOS 5, Mac OS X Lion e, almeno così si vocifera, una nuova piattaforma cloud che dovrebbe andare a integrare nuovi servizi legati ad iTunes e un nuovo MobileMe. Ma se le cose andassero diversamente?

CNET riporta che Apple starebbe per terminare gli accordi con le case discografiche necessari per la vendita o lo streaming musicale nell’offerta di quella che è stata chiamata iCloud. Le negoziazioni sarebbero vicine al termine, ma è probabile che non siano pronte prima dell’evento della WWDC.

A questo punto Apple potrebbe presentare in anteprima il servizio e lanciarlo in un secondo momento. Oppure potrebbe semplicemente soprassedere e riservare un evento futuro alla presentazione del servizio.

Resta il fatto che si tratta di indiscrezioni fin nella radice. Basti pensare che, a ben vedere, non c’è nessuna conferma del fatto che Apple stia veramente sviluppando questa fantomatica piattaforma.

via | Razorian Fly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>