Whatsapp per iPhone con la bufala sul referendum per la legittima difesa

di Francesco Bianco 290 views0

Pare abbia preso corpo in questi giorni una nuova bufala per tutti coloro che utilizzano l’app Whatsapp, compresi gli utenti iPhone tra i quali la piattaforma risulta essere particolarmente diffusa. Tutto gravita attorno all’ennesima catena non veritiera.

Questa volta, più nello specifico, stiamo parlando della falsa raccolta firme per dare il via al referendum sulla legittima difesa, come potrete notare dal messaggio riportato:

“Comunico a tutti coloro che ne siano interessati che presso l’UFFICIO SEGRETERIA o ANAGRAFE del vostro comune di residenza é possibile firmare per un referendum di iniziativa popolare sulla legittima difesa della casa e dei beni.
Nella proposta di legge sarà potenziata la tutela della persona che difende la propria casa, i propri beni e i propri cari. La cosa più importante é che viene negato il risarcimento delle eventuali lesioni causate al ladro o agli eredi in caso di morte. Mi permetto di segnalarlo perché partiti, giornali e televisioni non ne stanno dando assolutamente notizia, pertanto vi prego di firmare e far firmare il maggior numero di persone. Grazie. C’è tempo fino a metà maggio circa. Necessaria la sola carta di identità in corso di validità ed essere residenti”.

Insomma, come al solito il consiglio è quello di non alimentare l’ennesima bufala Whatsapp pensata anche per gli utenti iPhone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>