Apple: libero accesso alle volgarità in App Store

di Redazione 342 views0

Spread the love

Sinceramente tutta questa rigidità da parte di Apple nei confronti degli sviluppatori io non la vedo. Pochi giorni fa è approdata in App Store un’applicazione tutta italiana chiamata iMortacci [link App Store].

Già dal nome si può intuire bene la finalità di questo software che, anche se solo per divertimento, riempie il nostro iPhone di volgarità, anche a sfondo sessuale.

L’azienda di Cupertino è sempre stata più che attenta a tutto ciò che “tenta” di entrare nel suo store online di applicazioni. Anche per i motivi più banali, come una semplice parola fuori posto o un cavallo maciullato (vedi ultimo gioco rifiutato a PopCap), sono state rifiutate fior fior di applicazioni.

Questa volta però il team Apple ha deciso di far accedere questa applicazione piena di parolacce che non vengono solo scritte ma anche urlate, e che quindi sono udibili anche dai più piccoli.

Che sia un errore della società californiana? O magari Apple ha deciso di modificare le sue pretese? In quest’ultimo caso molti sviluppatori avrebbero da che ridire.

Attendiamo comunicazioni in merito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>