Windows Phone 7 è il concorrente perfetto per iPhone (del 2008)

di Lorenzo Paletti 264 views4

Ci sono voluti tre anni perché Microsoft riuscisse (partendo evidentemente da zero) a proporre un OS che facesse degna concorrenza ad iOS, ma cosa è che fa la differenza di WP7 da tutti i suoi predecessori?

Prima di tutto l’interfaccia. La pagina principale del telefono è una colorata e variegata home con i collegamenti a siti, mappe, indirizzi e applicazioni preferiti. Scorrendo a destra è possibile invece scegliere di vedere la lista completa delle App. Non necessariamente una scelta migliore dell’interfaccia di iOS, in cui le app preferite risiedono sempre nella parte inferiore di tutte le schermate.

Interessante invece l’integrazione con le funzioni social. WP7 si interfaccia con i social network tramite tre “hub”, il primo in cui aggrega le informazioni dei propri amici dai vari servizi sociali della rete, il secondo in cui raccoglie le fotografie dei propri contatti caricate su internet, e il terzo che che consente facilmente la condivisione di documenti con un PC. Sostanzialmente è una integrazione profonda con Facebook e Flickr con un emulo di Dropbox, il tutto infilato nel sistema operativo.

Se su iOS c’è iPod, su WP7 c’è Zune Player, e se Apple ha Game Center, Microsoft ha il già (rodatissimo grazie a Xbox) Xbox Live, che integra l’esperienza social con la console casalinga di Microsoft.

Microsoft è ancora in ritardo però su molti aspetti. Niente multitasking, niente copia e incolla, Flash o tethering. Apple ha messo una pezza a tutte queste mancanze (ovviamente ad eccezione del software Adobe) negli scorsi tre anni e mezzo tramite aggiornamenti software. Quanto tempo servirà ora a Microsoft per raggiungere Cupertino?

via | Cult of Mac

Commenti (4)

  1. Il theatering c’e’, informatevi prima di scrivere un articolo. Ho un iphone sin dal edge e ora il 4. Sostanziali differenze tra la prima e l’ultima serie(tranne le app). Nessuna. E’ sempre la stessa interfaccia, fa sempre le stesse cose e hai i suoi problemi. In wp7 vedo qualcosa di diverso. Se sara gestito come dovuto e il market cresce bene lo vedo come ottimo concorrente. Anke perche i cellulari su cui e’ lanciato hanno tutti un hardware base e’ paragonabile ad iphone 4.
    Ormai in iphone non ci credo piu a meno che steve non faccia un’altra delle sue rivoluzionando ancora una volta il mercato. Altrimenti iphone fara la stessa fine dei machintosh.

    1. C’è stata della confusione sulla questione del tethering. Diverse testate giornalistiche hanno ripetuto che non fosse disponibile, ma dopo la presentazione di ieri pare che sia possibile attivarlo ma sarà a discrezione degli operatori telefonici.
      Per quanto riguarda il paragone tra il vecchio telefono di Cupertino e quello attualmente in vendita direi che di sostanziali differenze tra l’EDGE e il 4 ce ne sono a bizzeffe: durate della batteria, Retina Display, connessione 3G e maggiore potenza. Sul lato software le aggiunte fatte in queste anni contano voiceover, copia e incolla oltre al multitasking e le notifiche push giusto per indicarne alcune.
      Inoltre, come da te indicato, ci sono le app, che non farei esattamente passare sottogamba visto che sono un buon 80% dell’esperienza iPhone. E sono proprio le app e l’app Store a fare la differenza tra Android e iOS e la concorrenza.
      P.S. Non capisco il paragone con i Mac. Non mi sembra che se la passino male. Anzi, sono stati gli unici computer a non subire un calo di vendite durante il periodo di crisi e il marketshare di Apple nel settore PC continua ad aumentare (anche senza tenere conto di iPad).
      Poi ovviamente ognuno si fa la propria idea sull’offerta del mercato e si prende il telefono che preferisce. Tant’è che anche a me WP7 sembra molto interessante.

  2. ..si, e adesso non concentriamoci solo a guardare le pagliuzze negli occhi degli altri..
    che per iphone multitasking e tethering sono rimasti un’utopia fino a pochi mesi fa..
    e flash non lo ha nemmeno iOS4, e non ha nemmeno il bluetooth…

    Win phone 7 riuscirà a scalzare iOS?…sicuramente no…però partono dalle stesse basi!! 😀

    1. Ma difatti era proprio questo il senso dell’articolo. Se è vero che queste feature mancavano ad iPhone è anche vero che questo succedeva nel passato. Probabilmente Microsoft avrebbe dovuto cercare di arrivare più pronta (anche visti i tre anni di tempo a disposizione). Flash (per quanto mi riguarda) è un bene se non l’ha messo neanche Microsoft, che d’altro canto supporta HTML5 tanto quanto Apple.
      Come dici tu partono dalle stesse basi, solo che uno arriva in notevole ritardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>