TIM spegne 20 candeline e diventa ufficialmente brand unico

di Redazione 193 views0

TIM, marchio che praticamente da sempre rappresenta un vero e proprio riferimento in fatto di telefonia per tutti gli abitanti dello stivale, ha compiuto 20 anni il 14 giugno. Per festeggiare al meglio l’importante traguardo TIM è stato proclamato ufficialmente brand unico del gruppo Telecom Italia.

Il brand unico TIM va a semplificare di gran lunga l’architettura di marca e il rapporto con i suoi clienti, dall’offerta, ai negozi, alla fattura, con la responsabilità di accompagnare l’Italia verso il traguardo della piena digitalizzazione, traguardo che può essere raggiunto grazie alla realizzazione delle infrastrutture di rete ultrabroadband e alla diffusione dei servizi di ultima generazione.

Oltre all’operazione di rebranding per i 20 anni di TIM è stato anche reso disponibile il nuovo sito Internet unico tim.it all’interno del quale i clienti del famoso operatore hanno ora l’opportunità di accedere all’offerta fissa e mobile al completo.

Il nuovo sito offre una grafica ancora più semplice, in grado di dare la massima visibilità alle novità dei servizi e dei prodotti e di rispondere con maggiore chiarezza ai bisogni e alle esigenze dei clienti. Il nuovo sito Internet va inoltre a facilitare le attività di self caring, di assistenza e di consultazione in dettaglio del proprio profilo tramite l’area personale MyTim.

A rendere ancora più prezioso il nuovo sito unico di TIM è anche un’area tutta dedicata ai servizi evoluti della “Smart Life” (TV e Entertainment, Salute e Benessere, Casa e Famiglia, Servizi alla Persona).

In concomitanza all’avvio del nuovo sito Internet ufficiale è stato poi realizzato il restyling del sito impresasemplice.it, nell’ambito del quale le aree dedicate alle piccole e medie imprese e alle grandi aziende diventano maggiormente fruibili, con strumenti semplificati che agevolano i clienti business nella scelta e nell’acquisto delle migliori soluzioni personalizzate, e del sito corporate telecomitalia.com, dove continueranno a convivere da un lato i contenuti per i pubblici istituzionali fruibili dal menù orizzontale, dall’altro quelli per la più ampia audience fruibili dal menù verticale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>