La storia del jailbreak in un’intervista con Saurik

di Filippo Bigarella 311 views0

Vi avevamo mostrato alcuni giorni fa un’intervista a Jay Freeman, meglio conosciuto con il soprannome di Saurik, nel quale si era parlato di jailbreak e di iPhone 4.

Poche ore fa invece, Saurik è stato nuovamente intervistato per conto di Make it Work: il principale argomento è stato il jailbreak ed in particolare la sua storia fin dal primo iPhone.

Saurik ha parlato delle origini del jailbreak e del motivo per cui molta gente effettua tale procedura sui propri iDevice, parlando anche di Geohot, ovvero la prima persona in grado di sbloccare il proprio iPhone per farlo funzionare con un altro carrier diverso da AT&T.

Jay Freeman ha anche raccontato il modo in cui entrò in contatto con la community esistente attorno ad iPhone, ovvero il porting di Java sul device Apple. Successivamente si è dedicato alla creazione e al mantenimento di Cydia, offrendo a tutti la possibilità di personalizzare il proprio device ed installare su di esso applicazioni non autorizzate da Apple.

Tra gli altri argomenti toccati, tra i quali la legalità del jailbreak, Cyrcoder, Winterboard, le limitazioni di AppStore, si è parlato ancora dell’imminente rilascio del nuovo tool di Comex per il jailbreak di iPhone 4 e di tutti i device dotati di iPhone 4: dalle sue parole, esso non è ancora pronto per un rilascio al grande pubblico, a causa dei bug che lo affliggono e della difficoltà del processo. Tramite Saurik veniamo anche a conoscenza dell’età di Comex, ovvero 17 anni.

Saurik è certamente una delle persone più importanti della scena riguardante il jailbreak e siamo sicuri che senza il suo enorme aiuto, magari non esisterebbe una community così vasta di sviluppatori e persone comuni interessate all’iHacking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>