Anche Android traccia il vostro GPS

di Lorenzo Paletti 232 views2

Non è ancora perfettamente chiaro quale sia il destino dei dati raccolti da iOS 4 su iPhone. Alcuni sostengono che non vengano inviati ad Apple (e lo stesso Steve Jobs conferma, in una mail scritta ad un lettore di MacRumors, che Apple non “segue” i suoi clienti) altri sostengono invece che i dati vengano inviati ad Apple che li utilizzerebbe per tracciare le celle telefoniche e gli hotspot WiFi in giro per l’America.

Di certo c’è che anche Android permette di inviare dati a Google raccolti tramite il proprio GPS per le stesse ragioni. La differenza è che il robt verde di Mountain View chiede prima i permesso per poterlo fare.

Durante il set-up iniziale del telefono viene infatti chiesto ad un utente se desidera usare i servizi di location di Google. Se questa opzione viene selezionata il telefono traccia automaticamente la posizione degli utenti esattamente come iPhone. Ma al solito non c’è da temere, almeno secondo Google questi dati sono utilizzati principalmente per fornire pubblicità mirate ad un utente in base alla sua posizione geografica.

via | MacWorld

Commenti (2)

  1. come se fosse poca la differenza tra il chiedere di poterlo fare e non chiedere…comunque ben vengano le indagini, perchè se ci fidassimo solamente della parola degli amministratori delegati delle multinazionali (che sono anche gli uomini più ricchi della terra)…è giusto che venga chiarito ufficialmente come vengono usati i dati.

  2. Quoto :scriviamo in neretto che la differenza tra chiedere e non farlo è importante..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>