Xilisoft iPhone Magic per Mac: la recensione

di Redazione 307 views0

Xilisoft iPhone Magic per Mac vuole essere un sostituto/complemento di iTunes, offrendo ovviamente qualche caratteristica che manca al software di casa Apple.

A prescindere dal fatto che si apprezzi o meno iTunes infatti, alcune operazioni per poter essere compiute richiedono vari step da compiere successivamente (ad. es. aggiungere dei video), mentre altre proprio non si possono eseguire, come la copia dei file multimediali da iPhone a Mac (foto escluse).

Vediamo nel dettaglio come funziona.

Una volta effettuato il download dal sito ufficiale Xilisoft, installiamo il software e lo lanciamo per la prima volta. Il software supporta sia la ultima versione di iOS che l’ultima versione di iTunes ed è compatibile con tutti i modelli di iPhone e iPod touch.

Se all’avvio del software, iTunes è in esecuzione, ci viene richiesto di chiuderlo. Operazione che può essere eseguita da iPhone Magic autonomamente:

Come si può vedere dall’immagine in apertura, l’interfaccia è molto semplice e ben curata. Lo è un po’ meno la localizzazione in italiano del software, ma nulla di troppo grave e che ne renda incomprensibile l’utilizzo.

Musica

Dalla schermata Musica possiamo aggiungere file e cartelle musicali al nostro iPhone con estrema semplicità. Basta un click col pulsante destro del mouse (o CTRL-click) o utilizzando l’apposito pulsante in basso. A questo punto parte un file browser tramite il quale scegliere i file desiderati e dando l’ok parte la sincronizzazione.

Molto interessante il fatto che iPhone Magic converta direttamente nel formato compatibile da noi desiderato tutti quei file che non vi corrispondono. Possiamo scegliere il formato audio specifico per ogni tipo di dispositivo tra mp3, wav, m4a e Aiff e il relativo bitrate tramite le preferenze:

Allo stesso modo, con estrema semplicità, possiamo selezionare i file audio presenti nella nostra libreria su iPhone e copiarli nella posizione desiderata sul Mac, oppure possiamo aggiungerli direttamente alla libreria di iTunes.

È inoltre possibile creare nuove playlist, aggiungere i file a quelle già esistenti, modificare le copertine e i TAG dei file, il tutto con pochissimi colpi di mouse.

Tutte le operazioni di copia e conversione da me effettuate sono andate a buon fine, sia in un senso che nell’altro. L’unico appunto che mi sento di fare riguarda la gestione delle copertine. Copiando infatti alcuni file presenti nella libreria di iTunes le copertine (e anche alcuni TAG) non vengono correttamente riportati.

D’altro canto, è ovvio che se abbiamo dei file correttamente formattati su iTunes, tendenzialmente utilizzeremo proprio quello per aggiungerli al nostro dispositivo.

Xilisoft iPhone Magic serve soprattutto quando abbiamo dei file non presenti nella nostra libreria e ancor di più quando vogliamo compiere l’operazione inversa, cioè copiare dal dispositivo al Mac.

Video

La sezione video funziona in modo del tutto simile a quello appena visto per la musica.

Dalle preferenze scegliamo il formato di destinazione che desideriamo, ovviamente variabile a seconda del modello di iPhone o iPod touch che possediamo, selezioniamo il video da caricare e iPhone Magic pensa a tutto il resto.

Qualora il video fosse da convertire perché non compatibile, la conversione parte in automatico e solo al termine il video verrà copiato sul dispositivo.

Il risultato della conversione non è eccellente come quello che si può ottenere operando un “fine tuning” in software come Handbrake, ma almeno con iPhone Magic la procedura è alla portata di tutti, senza il bisogno di conoscenze particolari.

Soprattutto è comodissimo per il fatto di poter copiare i filmati sul Mac, senza dover passare da sincronizzazioni varie. È possibile addirittura convertire un DVD, già “rippato” sul nostro hard disk o comunque non protetto, senza passaggi intermedi.

Foto

Ho trovato particolarmente utile questa sezione di iPhone Magic, perché oltre a liberarmi dalla sincronizzazione con iTunes, mi libera anche dalla necessità di utilizzare iPhoto per la creazione di album da sincronizzare.

Infatti basta selezionare una cartella con le immagini desiderate e iPhone Magic crea il relativo album sul nostro iPhone, convertendo le immagini sempre come impostato nelle preferenze (JPG, PNG, BMP) in modo veloce e senza nessun intoppo.

Per chi come me non utilizza iPhoto per la propria libreria fotografica è veramente una soluzione di tutto rispetto per copiare velocemente i contenuti in un senso e nell’altro.

Quello che non mi ha convinto è la gestione della cartella DCIM, cioè il nostro “Rullino Fotografico”. Non vengono infatti mostrate tutte le miniature correttamente (nel mio caso una sola) e questo ci costringe a fare un doppio click sui file per vederne il contenuto.

Credo che dipenda dall’origine dei file. Se infatti è una foto scattata con la fotocamera, questa viene correttamente visualizzata, mentre se si tratta di uno screenshot e/o di un’immagine creata da un’altra App, come ad esempio Instagram, allora non riusciamo a vederne la miniatura.

Poco male finché si ha un rullino poco nutrito come il mio in questo momento (ho ripristinato settimana scorsa), ma se iniziamo ad avere qualche centinaio di immagini, diventa facile perdersi all’interno di miniature tutte uguali.

Conclusioni

Xilisoft iPhone Magic per Mac è sicuramente un prodotto molto utile per chi vuole gestire in modo più autonomo la libreria multimediale del proprio dispositivo touch. Si tratta indubbiamente di un software molto ben realizzato, seppur ancora con qualche pecca.

Oltre a quelle riportate poc’anzi ce n’è una che a prima vista potrebbe preoccupare: ogni qual volta trasferiamo dei file sul nostro iPhone, giunta al termine la sincronizzazione il dispositivo rimane bloccato sulla schermata di “Sincronizzazione in Corso…”, con la possibilità di fare uno swipe per annullarla.

Questo potrebbe indurre gli utenti a credere che la sincronizzazione sia ancora effettivamente in corso, anche se il software ci dice che ha terminato le operazioni. Nessun problema, in ogni caso. Basta non farsi prendere dal panico e annullarla dal dispositivo. I file sono stati effettivamente e correttamente copiati.

Potrebbe anche dipendere dall’aggiornamento di iTunes avvenuto giusto ieri, non ho dubbi che il “problema” verrà risolto quanto prima.

Xilisoft iPhone Magic per Mac è in vendita sul sito ufficiale del produttore a un prezzo di €  44,95, non particolarmente popolare quindi, ed è disponibile anche per Windows.

Un ringraziamento particolare a Xilisoft che ci ha dato l’opportunità di provare il software.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>