iPodRip diventa iRip su consiglio di Steve Jobs

di Redazione 133 views0

Ogni tanto Steve Jobs emerge dalle profondità di Apple per rispondere a qualche mail: questa volta è il turno di The Little App Factory e della sua applicazione iPodRip.
Il programma, scritto nel 2003 alla conferenza per sviluppatori MacHack, è nato per risolvere un ovvio “problema” di iPod e di iPhone. Permette cioé di trasferire la musica presente nei propri dispositivi al PC e ad oggi conta più di 5 milioni di downloads.

Il problema nasce dal fatto che l’azienda si è vista recapitare da uno studio di avvocati che lavora per conto dell’azienda di Cupertino una lettera in cui si intima di cessare immediatamente di utilizzare il marchio Apple nei prodotti.

Ed è qui che John Devor, persona a capo di TLAP, ha deciso di mandare una mail a El Jobso chiedendogli aiuto affermando che

è ovvio che non intendevamo in alcun modo danneggiare Apple con il nome iPodRip oppure con l’uso di immagini registrate nelle nostre icone, e decisamente credo che noi abbiamo fornito un eccellente servizio parallelo in modo tale che abbiate potuto avere clienti che abbiano comprato più iPod. E siamo al corrente del vostro supporto verso la nostra applicazione, tanto che alcune volte il vostro staff l’ha consigliata nel 2004, quindi abbiamo creduto di fare qualcosa di giusto!

La risposta è arrivata ed è stata breve e concisa

Cambiate il nome dell’App. Non è poi un gran problema.

Steve

La piccola software house ora ha cambiato il nome da iPodRip a iRip, così come l’icona del programma e anche quella di Evom (che permette di convertire e trasferire i video sul nostro Mac): tutto pare essersi concluso nel migliore dei modi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>