iPhone: F-Secure scopre un secondo worm

di Gianluca Taula 144 views0

F-Secure, azienda leader nel campo della sicurezza informatica, ha scovato un secondo worm (la scoperta del primo risale a pochi giorni fa) in grado di attaccare iPhone.

Realizzato per attaccare specificatamente i clienti olandesi della ING Direct, ridirige gli utenti verso un sito-gemello (ma fake) della banca stessa con schermata di log-in identica all’originale.

I terminali a rischio sono quelli jail-broken con SSH installata che non hanno cambiato la password di default.

SSH è un’applicazione di file-transfert che abilita la connessione remota ad iPhone e che alla prima installazione ha password uguale per tutti: “alpine”.

In pratica questo worm, permette che iPhone sia controllato remotamente senza il permesso del proprietario.

“Si tratta chiaramente di un worm maligno”, ha dichiarato alla BBC Mikko Hypponen, research director della F-Secure. “Al momento solo alcune centinaia di utenti sono interessati al problema” -ha aggiunto- “ma dal momento che e’ sufficiente essere collegati allo stesso wi-fi spot di un telefono “malato” per essere potenzialmente soggetti all’infezione, dobbiamo tenere alta la guardia“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>