Come ricevere le email in push come su BlackBerry

di Alessandro Moretti 888 views2

Lavorando in un tribunale mi capita spesso di vedere avvocati, medici o liberi professionisti girare con due smartphone contemporaneamente, quasi sempre un iPhone e un BlackBerry. Spesso ho chiesto il perché di questa duplice scelta e la risposta è stata sempre la stessa: il BlackBerry mi permette di ricevere le email in push mentre iPhone no.

Con questa guida vogliamo però sfatare questa diceria popolare permettendo così anche ad iPhone di ricevere le email in push.

Purtroppo questa funzionalità non è integrata come nel BlackBerry, o meglio lo è ma non completamente. iOS permette di ricevere le email in push ma questa funzionalità prosciuga la batteria e non include avvisi (eccetto un badge sull’icona di Mail).

Con un’applicazione si può però raggiungere lo stesso livello del servizio offerto da RIM. L’applicazione in questione è PushMail, disponibile a 3,99€ in App Store. Una delle applicazioni più utili presenti in App Store che è addirittura compatibile nativamente anche con iPad.

Come si configura PushMail? Beh innanzitutto ci tengo a precisare che questa applicazione supporta gli account Gmail, MobileMe, Hotmail/Live, Exchange Inux Sistems e altri (basta che il vostro provider consenta l’inoltro automatico delle email).

Una volta aperta l’applicazione dovrete registrarvi immettendo username e una password. L’username da voi scelto andrà poi a comporre l’indirizzo ([email protected]) nel quale dovrete indirizzare le email ricevute, che in questo modo vi verranno notificate via push su iOS.

PushMail per funzionare richiede che tutte le email ricevute siano girate verso l’indirizzo [email protected]. Questa procedura può essere automatizzata mediante le impostazioni del vostro account email. All’interno dell’applicazione sono presenti tutte le istruzioni – in inglese ma comunque comprensibili – per settare il proprio account email in modo corretto.

Dopo aver fatto ciò vedrete che ogni email vi verrà notificata immediatamente su iPhone, iPod touch e iPad sotto forma di push. Utilizzando PushMail potete impostare un allarme sonoro differente da quello nativo, scegliere le ore nelle quali volete che il servizio non entri in funzione e impostare l’apertura automatica dell’app nativa Mail all’arrivo di una nuova notifica.

Insomma una delle app essenziali per chi vuole ricevere le email in push – la uso ormai da un anno e non mi ha mai mancato una notifica – e che permette ad iOS di raggiungere l’SO di BlackBerry per quanto riguarda la gestione delle email.

Commenti (2)

  1. Configurando la casella “Gmail” come EXCHANGE, si ricevono nativamente le email in push 🙂 senza bisogno di applicazioni aggiuntive (http://www.sostariffe.it/news/2009/09/22/gmail-push-iphone/). E’ anche vero che questo è valido solo x il provider Google, e quindi l’applicazione risulta indicata per tutte le altre caselle email che permettono l’inoltro automatico

  2. Funziona anche senza il 3G attivato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>