Ripristino password iCloud: pioggia di telefonate al supporto Apple

di Andrea Corsi 312 views0

Dopo la violazione avvenuta lo scorso mese dell’account iCloud di Mat Honan da parte di un hacker, Apple è corsa ai ripari cercando di aumentare la sicurezza dei propri account ed in particolare della sicurezza del ripristino della password collegata al proprio account.

Proprio grazie alla possibilità di modificare la password mediante una chiamata al supporto Apple fornendo dati di fatturazione e dati relativi alla carta di credito l’hacker, imposessatosi degli account Gmail, Twitter e Amazon della vittima, è riuscito ad impossessarsi anche di quello iCloud.

Le nuove impostazioni di sicurezza che prevedono la verifica mediante 3 domande di sicurezza, una seconda email di contatto, nuove modalità di verifica della carta di credito, richiesta di numero seriale del dispositivo e invio di codice di verifica tramite Trova il mio iPhone, hanno però causato malcontento nei consumatori.

Questo perché dopo l’acquisto dei nuovi iPhone 5, hanno avuto difficoltà a ripristinare i propri dispositivi da backup precedenti in quanto, oltre ad essersi scordati le password iCloud, si erano scordati anche domande di sicurezza, indirizzi email accessori, carte di credito registrate e non avevano neppure abilitato il dispositivo a Trova il mio iPhone.

Niente per cui umanamente Apple potesse fare qualcosa.

via | MacRumors

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>