Nokia chiude l’ultimo stabilimento finlandese

di Lorenzo Paletti 317 views1

Come sappiamo Nokia sta passando un periodo felice. La compagnia finlandese è stata costretta a grandi tagli tra i dipendenti dopo che le vendite della sua gamma Lumia (munita di Windows Phone 7) non hanno dato i risultati sperati. iPhone e Android continuano a dominare il mercato, e per Microsoft sembra non esserci spazio nel settore smartphone. È evidente quindi che anche per Nokia, principale alleato di Redmond in questa battaglia, sia necessario tirare la cinghia.

E proprio per questa ragione Nokia aveva annunciato che avrebbe chiuso la sua ultima industria finlandese, mandando a casa 10 000 lavoratori entro la fine del 2013. La chiusura è avvenuta negli scorsi giorni, e a breve seguiranno anche le chiusure dei centri di ricerca di Nokia di Burnaby, in Canada, e ad Ulm, in Germania.

Nokia, una volta leader nel settore telefonico, soprattutto in Europa, si trova ora con l’acqua al collo mentre compagnie che al settore telefonico non erano interessate (Apple e Google) occupano sostanzialmente tutto il marketshare non solo in termini di dispositivi venduti, ma anche e soprattutto in termini di guadagno.

[via]

Commenti (1)

  1. Felice? Chiude uno stabilimento e Nokia è felice? -.-“

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>