Come modificare un video su Mac

di Francesco Bianco 304 views0

Oggi vi parliamo di un software davvero interessante che si rivolge ai possessori di Mac (disponibile per versioni di Mac OS X a partire dalla 10.7). Ci riferiamo al Video Editor per Mac firmato Movavi, un programma leggero e semplice ma che riesce a garantire risultati di altissimo livello. Numerose informazioni possono essere ricavate direttamente sulla pagina web dell’azienda, in quest’articolo però ci concentriamo sulle funzionalità che questo software offre, davvero numerose.

Quella più facile da immaginare si rivolge proprio alla modifica di un file video. Editing che può essere svolto direttamente sulla sequenza temporale e che abbraccia diversi aspetti: dal miglioramento generale della qualità, all’aggiunta di altri dettagli (come dissolvenza e musica), passando per l’applicazione di filtri e effetti presenti in stock in quantità industriale. Operazione semplici da effettuare e che potranno poi essere salvate in tutti i formati video più diffusi, senza quindi rinunciare a priori ad alcune piattaforme come accade su software simili.

Gli effetti, dicevamo: il Video Editor per Mac di Movavi ne conta circa 160, una scelta vastissima caratterizzata da alcune soluzioni amatissime come Pop Art, Film Vecchio, o Oggetti Cadenti. Interessanti anche le funzioni Picture-in-Picture (tanto di moda su altri sistemi operativi) e Chiave Cromatica. Il miglioramento della qualità dei video, invece, opera ovviamente più a fondo: vengono affrontati i problemi più comuni in fase di registrazione video (compresi quelli in 4K), come ad esempio scarsa luminosità, contrasto non ottimizzato, o bilanciamento del bianco non soddisfacente. Operazioni che, come abbiamo già avuto modo di dire in precedenza, possono essere portate a termine davvero con pochi clic.

In ogni modo questo programma offre numerose altre soluzioni che ne fanno uno dei più completi in circolazioni. Basti pensare che col Video Editor per Mac di Movavi sarà possibile creare anche delle presentazioni ad effetto con dei jingle già presenti di default e salvare il tutto, ancora una volta, nei formati video più diffusi (AVI e tanti altri). Davvero un’ottima scelta per chi si approccia al video editing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>