Game Center e OpenFeint: business a confronto

Spread the love

Al tempo dell’annuncio di Game Center, il gaming network creato da Apple per iOS, in molti avevano pensato che sarebbe stata la fine per gli altri network simili creati da terze parti che erano spuntati in diversi giochi su App Store, come OpenFeint.

Bene, non è stata la fine. Lo spavaldo fondatore di OpenFeint ha accettato la sfida di Cupertino, e l’ha praticamente vinta. OpenFeint è riuscito infatti a rinnovarsi  e offrire qualcosa che Game Center non offre ora e probabilmente non offrirà mai, vale a dire la possibilità di multiplayer su diverse piattaforme (vale a dire è possibile giocare con possessori di Android ad una stessa App).

E pare che la strategia di OpenFeint abbia ripagato. Stando a quanto riportato dalla stessa compagnia, la community di giocatori è quasi duplicata, raggiungendo l’incredibile numero di cinque milioni di utenti da quando è stato lanciato Game Center. I giochi disponibili per il network sono duplicati a loro volta, e ora i giochi che utilizzano le librerie di OpenFeint su App Store sono il 119% di più di quelli di qualche mese fa.

Così OpenFeint ha dimostrato che si può battere Apple in qualcosa, basta avere la volontà di innovarsi e di fare qualcosa di diverso. Riuscirà la compagnia di Cupertino a trasformare il suo iOS in una importante piattaforma di gioco in rete tramite Game Center, o saranno soluzioni come OpenFeint a rendere grande iOS come piattaforma di gioco?

via | Cult of Mac

1 commento su “Game Center e OpenFeint: business a confronto”

  1. penso che tutte e due contribuiranno…comunque questo dimostra che si può avere successo a patto di presentare prodotti di qualità (parlo di openfeint, che appunto ha inserito qualcosa di originale rispetto ad apple)

    p.s. veniale errore:
    “Bene, non è stata la fine. Lo spavaldo fondatore di GameCenter ha accettato la sfida di Cupertino”

    Rispondi

Lascia un commento