BigBoss rilascia un firmware spoofer per il 3.1.3

di Gospel Quaggia 162 views0

BigBoss, conosciutissimo sviluppatore tra chi ha operato il Jailbreak sul proprio dispositivo, ha appena fatto sapere di aver rilasciato su Cydia un firmware spoofer dal nome “Firmware 3.1.3”.

Uno spoofer è un cosiddetto trick che, pur non aggiornando realmente il firmware, fa credere a iTunes di possedere già l’ultimo aggiornamento, fermando così le continue notifiche di aggiornamento e consentendovi di installare le App che specificatamente richiedono il firmware 3.1.3.

Infatti, secondo BigBoss, non ci sarebbero sostanziali cambiamenti nelle API tra il penultimo e l’ultimo firmware e quindi tutto dovrebbe funzionare regolarmente. Per quel poco che vale, sono d’accordo con lui.

Infine, BigBoss tiene a specificare quanto solitamente lui stesso sia contrario allo spoofing del firmware, ma ha deciso di fare uno strappo alla regola proprio a causa dei minimi cambiamenti tra un firmware e l’altro e per impedire che, accidentalmente, qualcuno possa perdere il Jailbreak per disattenzione.

Anche in questo caso lo capisco benissimo. Ad ogni aggiornamento il mio iPhone diventa rovente, per le chiamate di amici che mi chiedono se possono aggiornare, cosa devono fare, etc. In Italia, non essendoci il blocco operatore, il problema è meno sentito, ma capita sempre qualche newbie che riesce a perdere tutto il contenuto del proprio iPhone.

L’utilizzo è molto semplice: si accede a Cydia, si installa lo spoofer dalla repository di BigBoss e si riavvia. Per tornare allo stato precedente, basta disinstallare e riavviare. Val la pena ripetere che lo spoofer NON aggiorna realmente il software, ma va a modificare il file /System/Library/CoreServices/SystemVersion.plist, ingannando così iTunes e App Store.

[via | BigBoss]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>