GoReader: uno dei migliori lettori di Feed RSS

di Redazione 188 views0

I giornalisti, i blogger e tutti gli appassionati di tecnologia, sanno benissimo che il modo migliore per tenersi aggiornati sulle ultime notizie pubblicate dai vari siti è abbonarsi ai loro feed rss, cioè a dei file in formato xml generati dal sito stesso e che permettono di raccogliere tutte le ultime notizie in modo automatico. Esistono quindi dei lettori rss, cioè dei programmi e delle app che permettono di iscriversi a questi feed per avere sott’occhio tutte le notizie dei nostri siti preferiti. Tra questi uno dei migliori è Google Reader, servizio fornito dalla stessa Google, ma è difficile trovare app efficaci che riescano a sincronizzarsi con questo servizio. Ma il team di Lightroom Apps non si è abbattuto, e ha creato una bella applicazione chiamata GoReader.

GoReader è semplice da utilizzare ed efficace per le sue funzionalità. Dopo aver inserito i dati del proprio account Google, o anche di multipli account, la sincronizzazione comincerà subito e vedremo apparire le news che non abbiamo ancora letto. Basterà tappare sulle news che ci interessano per leggere la notizia intera o la sua anteprima sul dispositivo, e ogni notizia possiamo condividerla sui social network o possiamo leggerla in un secondo momento. La visualizzazione è facilitata anche dalla ottima capacità di riconoscere la divisione in cartelle, che possiamo contrarre o espandere a seconda del nostro interesse.

Dalle impostazioni è possibile selezionare quali feed sincronizzare tra quelli a cui siamo abbonati, e inoltre possiamo configurare ulteriormente le nostre preferenze sul tempo della sincronizzazione, sul numero di notizie, sulel anteprime, sulle cartelle ecc…

Dopo aver testato l’app per circa un mese,  credo che siano due le pecche: innanzitutto l’assenza di notifiche push all’arrivo di una nuova notizia, e poi la mancanza di una sincronizzazione delle notizie lette con il server, in entrambi i sensi. Infatti se leggo le notizie tramite il sito di Google Reader e imposto una intera categoria come letta, queste modifiche non vengono lette dall’applicazione, che accumula le notizie fino a quando non si leggono dalla stessa app. Tuttavia queste pecche non sono da imputare agli sviluppatori, ma alla mancanza di API ufficiali di Google, la cui assenza rende difficile l’implementazione di alcune funzionalità nelle applicazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>