Android a pagamento contro iPhone ed iPad?

di Francesco Bianco Commenta

Android a pagamento contro iPhone ed iPad è una prospettiva assolutamente plausibile. Cosa sta succedendo nel mercato mobile in giro per il mondo?

Pare non essere fuori dal mondo la prospettiva di andare incontro ad Android a pagamento nella sfida a distanza con gli iPhone e gli iPad. Tutto nasce dalla Commissione europea, secondo cui Google avrebbe violato le norme antitrust in merito all’utilizzo del suo motore di ricerca sui device Android.

Importante in questo senso analizzare con grande attenzione le dichiarazioni del CEO Sundar Pichai, il quale non ha parlato esplicitamente di Android a pagamento, ma alcuni segnali vanno proprio in questa direzione:

“Android ha creato una scelta più ampia per tutti, non il contrario: un ecosistema vivace, una rapida innovazione e prezzi più bassi sono i classici segni distintivi di una forte concorrenza.

Finora, il modello di business di Android ha fatto sì che non abbiamo mai dovuto caricare i produttori smartphone di un ulteriore costo per utilizzare la nostra tecnologia e ci ha consentito di non dipendere da un modello di distribuzione strettamente controllato. Ma siamo preoccupati che la decisione di oggi possa sconvolgere l’intero equilibrio che abbiamo riscontrato con Android, mandando un segnale preoccupante a favore dei sistemi proprietari e a discapito della piattaforme aperte”.

Insomma, ad oggi parlare di iPhone costretto a lottare contro Android a pagamento appare un pochino frettoloso, ma le notizie riportate oggi vanno analizzate con grande attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>