A cosa serve Spotlight per iPhone dopo l’aggiornamento iOS 13

di Francesco Bianco 105 views0

Spotlight è senza ombra di dubbio uno dei servizi messi a disposizione di Apple per i propri utenti negli ultimo tempo, con la sia massima espressione che si è avuta dopo il rilascio dell’aggiornamento iOS 13 per i vari iPhone compatibili. Cerchiamo dunque di comprendere il modo in cui siano stati pensati i vari plus che abbiamo imparato a conoscere negli ultimi mesi, per tutti coloro che sono potenzialmente interessati ad utilizzare Spotlight.

Spotlight

Diventa importante a tal proposito passare ad elementi più concreti, individuando il modo in cui Spotlight possa realmente migliorare il modo in cui siamo abituati ad utilizzare l’iPhone nel quotidiano. Soprattutto dopo il rilascio dell’aggiornamento con iOS 13. A seguire tutte le informazioni del caso:

Calcolatrice: qui potrete scrivere un computo qualunque, e ne vedrete il risultato praticamente in tempo reale.

Conversione Valuta: l’utente può digitare comandi come “86 sterline” o “17 dollari” e Spotlight convertirà automaticamente in Euro, risalendo ai cambi più aggiornati.

App Launcher:

Apertura Brani Musicali: all’utente sarà sufficiente inserire un titolo, un genere, un autore o un album e Spotlight troverà tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno, con relativa riproduzione.

Contatti: occorre scrivere nome, cognome o di qualcuno nella rubrica, così da trovare subito le informazioni di contatto.

Ricerca nelle Note: sarà sufficiente una parola contenuta in una nota per individuarla in tempo reale.

Messaggi & Promemoria una volta scritta la parole chiave, Spotlight la troverà anche in messaggi SMS, MMS e iMessage, oltreché nei promemoria.

Luoghi sulla Mappa: qui il plus sta nel trovare qualsiasi luogo del mondo, per poi visualizzarlo in pochi secondi sulla mappa, ottenendo contestualmente indicazioni stradali, etc.

Parole nel Dizionario: anche una parola complicata, e Spotlight ve la mostrerà con la giusta dizione e definizione.

Integrazione con le App di Terze Parti: uno dei plus più importanti si manifesta quando le app si integrano con Spotlight, al punto da poter individuare documenti che contengono determinate parole, pur avendoli creati con applicazioni non Apple.

Siti Web e Wikipedia: immediato collegamento del sistema verso una ricerca su Internet non trovando risultati sul device.

Dunque, da questo momento gli utenti sicuramente avranno uno strumento informativo in più per conoscere il reale potenziale di Spotlight per iPhone, considerando che dal momento dell’uscita dell’aggiornamento iOS 13 non tutti hanno dato prova di conoscerlo così bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>