Possibile matrimonio tra iPhone 11 e chip 5G: perché crederci

di Francesco Bianco 18 views0

Mancano ancora diversi mesi alla presentazione ufficiale dei nuovi iPhone 11, eppure in questi giorni si parla tanto della possibile adozione del chip 5G con cui i melafonini in arrivo sul mercato nel 2019 potrebbero fare la differenza rispetto agli altri modelli disponibili sul mercato secondo quanto trapelato di recente.

A seguire le principali motivazioni che potrebbero indurre il colosso di Cupertino a fare questo step con gli iPhone 11, stando a quanto trapelato in questi giorni per il pubblico interessato dalle nostre parti:

    • ARKit: Attualmente, Apple è tra i leader nel settore sulla ricerca e sulle applicazioni di Realtà Aumentata e Realtà Virtuale. Non a caso, sappiamo per certo che a Cupertino è in corso una sperimentazione sui Visori AR. Un accesso veloce e costante all’Internet in mobilità sarà uno dei punti chiave di questi dispositivi.

    • iCar: Una rete veloce e ubiqua di comunicazione mobile è fondamentale per i veicoli a guida autonoma, per la comunicazione in tempo reale con le altre auto e per le informazioni su traffico e forze dell’ordine. Ci vorrà un lavoro enorme, e nessuno sa da dove cominciare, ma una cosa è certa: il sostrato su cui si basa tutto è il 5G e le versioni successive dello standard.

    • iPhone: Col progredire della velocità di rete, nasceranno nuove app e nuovi servizi che prima erano impensabili. E questo farà la differenza su smartphone.
    • Salute: Apple Watch è solo la tessera d’un mosaico molto più grande, fatto di dispositivi sempre più intelligenti capaci di monitorare un numero crescente di parametri vitali dell’utente, tipo Apple Watch Series 4 con ECG oppure AirPods 2, in arrivo entro quest’anno.

Non ci resta che attendere le prossime mosse ufficiali, in attesa di scoprire le scelte del produttore americano coi tanto attesi iPhone 11 di cui tanto si parla da alcune settimane a questa parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>