iOS 12 è ufficiale e spunta già la beta 1

di Francesco Bianco Commenta

Maggiori dettagli su iOS 12, presentato ufficialmente e già disponibile con la beta 1 stando a quanto segnalato proprio in queste ore in Italia

iOS 12

In queste ore abbiamo assistito alla presentazione ufficiale dell’aggiornamento iOS 12, ma solo nei prossimi mesi potremo provarlo sul campo. Nel frattempo, però, emergono le prime informazioni per quanto concerne la beta 1 del tanto atteso pacchetto software.

In questo senso è molto importante concentrarsi sulle novità ufficializzate in questi minuti da iPhoneItalia, che sta provando in anteprima iOS 12 beta 1 in Italia dopo la presentazione avvenuta ieri:

  • Il sistema appare già da ora effettivamente più veloce e fluido. A livello di stabilità abbiamo invece riscontrato diversi crash e impuntamenti.

  • Nuovo sfondo statico (lo vedete nello screenshot in basso).

  • Nuovo centro notifiche con possibilità di raggruppare le notifiche per app: con un tap sarà possibile visualizzarle tutte e si potrà successivamente scegliere se mantenere la vista “aperta” o se raggrupparle nuovamente.Inoltre premendo su una notifica con il 3D Touch compariranno, oltre alle risposte rapide, anche tre pallini che daranno accesso alle impostazioni delle notifiche per quella specifica app in questione. L’utente potrà anche assegnare una priorità a determinate notifiche e impostare altre come secondarie: ciò influirà sull’ordine delle notifiche nel Centro Notifiche.

  • Su iPhone X è ora possibile chiudere le app nel Multitasking senza premere e tenere premuto sulle schede delle applicazioni. La chiusura delle app torna quindi ad essere come su tutti gli altri iPhone.

  • Ridisegnata l’app Memo Vocali, ora con grafica più semplice e moderna, nonché con supporto alla condivisione dei memo tramite iCloud verso i vari dispositivi.

  • Presenti le Memoji: l’utente potrà creare, nell’app Messaggi, un proprio avatar personalizzandolo in maniera molto precisa e animandolo, successivamente, proprio come accade con le Animoji.

  • Quattro nuove Animoji: il Koala, il T-Rex, la Tigre e il Fantasma. Le Animoji (e anche le Memoji) supportano ora il riconoscimento della lingua.

  • FaceTime supporta ora le chiamate di gruppo: da 2 fino a 32 persone!

  • Nella prima beta manca l’applicazione Shortcut ma è comunque possibile creare qualche collegamento dalle impostazioni (ma con probabili crash del sistema).

  • Leggermente modificata la sezione dei suggerimenti della tastiera.

  • Assenti nella prima beta gli “effetti divertenti ” di iMessage e FaceTime.

  • Nuova funzione “Utilizzo Schermo”: è possibile conoscere esattamente i tempi di utilizzo delle singole app o di categorie di app, si può schedulare un “downtime” – ossia un intervallo di tempo – in cui impedire l’utilizzo di determinate app; in alternativa è possibile impostare un limite massimo all’utilizzo di determinate app. Questo per evitare di essere sempre con lo smartphone in mano rinunciando al tempo a nostra a disposizione per fare altro.

  • Miglioramenti per la funzionalità Non Disturbare che ora può essere attivata per un determinato intervallo di tempo oppure disattivata automaticamente trascorso il “timer” impostato. È anche possibile attivare il non disturbare automaticamente fino alla fine di un determinato evento segnato nel calendario.

  • Il Face ID ottiene una nuova funzione: adesso è possibile memorizzare una “seconda versione” di se per aiutare il riconoscimento facciale in quelle circostanze in cui l’apprendimento automatico delle differenze del nostro volto non è sufficiente.

  • Restyling per l’app iBooks che si chiama ora semplicemente Libri.

  • Aggiunti i toggle “scansione QR” e “Udito” per il Centro di Controllo.

  • Nuova applicazione “Misure” che consente di misurare la dimensione degli oggetti sfruttando la realtà aumentata.

  • Migliorata l’app Foto con una nuova sezione “per te” e con una ricerca ancora più avanzata.

  • Su iPad viene ripensato il Multitasking: adesso il Centro di Controllo non verrà più visualizzato dopo lo stipe dal basso verso l’alto.

  • Il Centro di Controllo si richiama ora come su iPhone X anche su iPad: basta fare uno swipe dall’alto verso il basso partendo dal lato destro del dispositivo.

Insomma, inizia ad emergere qualche dettaglio extra interessante per il pubblico che ha deciso di scaricare l’aggiornamento del sistema operativo iOS 12 appena quest’ultimo sarà disponibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>