Australia: il parlamento convoca Apple e Microsoft per i prezzi alti

di Lorenzo Paletti 139 views0

I membri del parlamento australiano stanno cercando di capire per quale ragione il prezzo di alcuni prodotti elettronici è particolarmente maggiore nella terra dei canguri rispetto al resto del mondo. Apple, Microsoft e Adobe sono state chiamate a testimoniare a questo proposito.

Apple aveva già rilasciato una dichiarazione in sede privata lo scorso anno, mentre Microsoft aveva rilasciato una dichiarazione scritta nella quale veniva spiegato che le regolamentazioni, i costi di distribuzione e di affitto erano i principali colpevoli del sovrapprezzo australiano. Nel frattempo Ed Husic, membro del parlamento che ha mosso la richiesta di incontrarsi con i tre colossi dell’informatica, ha commentato: “Questi tre nomi dell’IT sono ora chiamati davanti al parlamento australiano per la prima volta per spiegare per quale ragione il prezzo dei loro prodotti è così alto in Australia rispetto agli Stati Uniti. Sarà. Sarà interessante vedere come le tre compagnie difenderanno le loro pratiche – soprattutto in relazione al prezzo dei prodotti digitali”.

[via]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>