iGNURANZA: la recensione

di Andrea Corsi 339 views3

iGNURANZA è un gioco per iPhone sviluppato da JFA Games, che si situa nella categoria dei giochi passatempo a livelli.

Alla base di tutto c’è la volontà di mettere alla prova l’utente sulla sua conoscenza dell’attualità e della sua vigilanza in ambito politico.

Sarà così possibile, progredendo coi vari livelli, passare da Ebete Totale a Pensatore Indipendente.

Molto spesso infatti la TV, i social network e gli smartphone ci distolgono da ciò che sta accadendo e questo gioco, in tono scherzoso e simpatico, mira ad ottenere l’effetto opposto e sensibilizzare la popolazione sull’attuale degrado dei costumi.

La schermata principale presenta diverse sezioni: Gioca, Fumetto, Champions, Riprendi, + Livelli, Chi siamo, Altre Apps.

Gioca

Sarà qui possibile iniziare i divertenti minigiochi che l’app ci proporrà.

Fumetto

È qui possibile rivedere il fumetto iniziale, che spiega com’è nata l’app e il suo obiettivo.

Champions

Vengono qui annotati i campioni coi rispettivi punteggi.

Riprendi

D qui è possibile riprendere partite lasciate in sospeso.

+ Livelli

Lasciando un contatto, potremo essere avvertiti sull’arrivo di aggiornamenti.

Chi Siamo

Fornisce Info sullo sviluppatore.

Altre Apps

Contiene una lista delle altre app sviluppate dal medesimo sviluppatore.

Conclusioni

La grafica, pur essendo molto semplice, è molto simpatica e l’azzeccatissima musichetta di sottofondo fa il resto, catturando il giocatore dal primo momento. Molto divertenti i minigiochi e geniale il fumetto iniziale.

Commenti (3)

  1. un gioco davvero originale, fantastico il livello del BUNGA BUNGA e quello del pulcino.
    Le canzoncine sono uno spasso !

  2. Finalmente un gioco che prende in giro i politici del bunga bunga e anche gli italiani
    bellissimo, troppo divertente.
    Consigliatissimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>