Svolta iOS 11.2.5 per iPhone X e predecessori

di Francesco Bianco Commenta

Interessante approfondimento a proposito dell'aggiornamento iOS 11.2.5 per iPhone X e predecessori, alla luce delle molteplici novità trapelate nelle ultime ore

Ci sono interessanti spunti sui quali ci possiamo soffermare da subito a proposito dell’aggiornamento del sistema operativo iOS 11.2.5 reso disponibile per gli utenti iPhone in queste ore. Solo sulla carta, infatti, si tratta di un pacchetto software secondario.

Andiamo a questo punto ad analizzare l’aggiornamento più nel dettaglio, individuando le novità ufficializzate tramite l’aggiornamento tanto atteso in Italia:

• Aggiunto supporto per HomePod: adesso è possibile trasferisci automaticamente su HomePod le impostazioni associate all’ID Apple, ad Apple Music, a Siri e alla rete Wi-Fi.

• Siri è ora in grado di darti le notizie: ti basta dire “Ehi Siri, quali sono le ultime news”. Inoltre, puoi fare domande su notizie relative ad argomenti specifici come lo sport, la finanza o la musica (funzionalità disponibile solo in inglese).

• Risolto un problema legato all’app Telefono che spesso poteva mostrare informazioni incomplete nell’elenco delle chiamate.

• Risolto un problema legato al Face ID per cui sbloccando iPhone X, le notifiche di Mail di alcuni account di Exchange potevano scomparire dal blocco schermo.

• Risolto un problema legato ai Messaggi per cui alcune conversazioni  potevano non venire mostrate nell’ordine corretto.

• Risolto un problema legato a CarPlay per cui, dopo aver cambiato diverse tracce consecutivamente, i controlli dell’opzione “In riproduzione” potevano non rispondere correttamente.

• VoiceOver aggiunge supporto ad AirPods ora consente di leggere le diverse destinazioni di riproduzione e il livello di carica degli auricolari.

Il suggerimento, pertanto, è di portare a termine nel più breve tempo possibile il download dell’aggiornamento iOS 11.2.5 per tutti coloro che dispongono di un modello compatibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>