Requisiti tecnici e come effettuare ricariche per Apple Pay: alcuni consigli utili

di Francesco Bianco Commenta

Requisiti tecnici e come effettuare ricariche per Apple Pay, con alcuni consigli che potrebbero tornare utili da subito in Italia. Cosa c'è da sapere?

Questa sarà la settimana che tutti ricorderanno per l’arrivo di Apple Pay in Italia, ma allo stesso tempo si ha ancora poca consapevolezza sui requisiti tecnici da soddisfare per sfruttare il servizio, senza dimenticare il modo in cui si dovranno effettuare ricariche per Apple Pay.

Proviamo dunque a riepilogare entrambe le tipologie di dritte, affinché gli aventi diritto possano sfruttare nel migliore dei modi l’arrivo di Apple Pay nel nostro Paese:

    • Possedete un dispositivo compatibile (iPhone SE, iPhone 6 Plus, iPhone 6, iPhone 6s Plus, iPhone 6s, iPhone 7 Plus, iPhone 7, Pad mini 3 e 4, iPad Air 2, iPad 5a gen, iPad Pro), tutti gli Apple Watch, Mac almeno del 2012 abbinato ad uno dei precedenti dispositivi, o MacBook Pro con Touch Bar.

    • Una carta di un istituto supportato (al momento UniCredit, Carrefour Banca e Boon)

    • L’ultima versione di iOS, watchOS o macOS

    • Un Apple ID correttamente loggato sul dispositivo

Procedura: Aprite Wallet e toccate il “+” in alto a destra (se non vi compare la sezione Apple Pay, leggete qui sotto)

    • Seguite i passaggi su schermo e immette la password quando richiesto

    • Verranno verificate le informazioni

    • La carta comparirà nell’elenco

Insomma, arrivati a questo punto dovrebbero essere soddisfatti i requisiti di base, affinché possiate cominciare ad utilizzare da subito Apple Pay.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>