Nokia presentata il Lumia 800 e continua la sua strategia del “non competere” nel mercato smartphone

di Alessandro Moretti Commenta

C’èra parecchia attesa per la presentazione del primo Windows Phone di Nokia. Al Nokia World (a Londa), Stephen Elop ha svelato questo nuovo dispositivo – non è l’unico a dir la verità – che dovrebbe essere il nuovo telefono di punta della famosa azienda finlandese.

Ci tengo a sottolineare il termine dovrebbe poiché per l’ennesima volta Nokia sembra essere non intenzionata a competere nel mercato degli smartphone top di gamma. Questo dispositivo è esteticamente identico all’N9, dispositivo non particolarmente di successo, con Windws Phone 7,5 come OS.

Il suo nome è Lumia 800, è disponibile in tre diversi colori, è dotato di una fotocamera da 8 megapixel basata su ottica Carl Zeiss, 16GB di memoria interna, un display da 3,7 pollici AMOLED, un processore da 1,4 GHz e 25 GB di cloud storage grazie a SkyDrive per salvare online musica e immagini. Il device supporta anche il Nokia Drive, navigatore gratuito turn-by-turn offerto da Nokia.

Il Lumia 800 è disponibile per il pre-ordine in alcuni paesi, tra i quali Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito, ma sarà disponibile per l’acquisto solo a novembre. Negli altri grandi mercati esteri, come negli Stati Uniti ad esempio, il Lumia 800 non arriverà prima del prossimo anno.

Nokia ha ufficialmente bruciato l’unica vera chance di rientrare in gioco nel mercato degli smartphone. Il sistema operativo Windows Phone 7 è ottimo ma deve essere supportato da un buon dispositivo. Nokia si è semplicemente impegnata nel riproporre un vecchio device (N9) con una strategia di inizio commercializzazione che non prevede inizialmente grandi mercati come quello americano, indiano e orientale.

Quando imparerai Nokia.

via | BGR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>