Apple e Foxconn: raggiunto un accordo per i lavoratori cinesi

di Alessandro Moretti Commenta

Fair Labor Association ha condotto un’indagine sulle condizioni di lavoro presso gli stabilimenti cinesi della Foxconn facendo emergere un quadro più che allarmante. Tutte e tre le fabbriche Foxconn hanno violato il codice FLA per le ore lavorative. Durante i periodi di punta, i dipendenti raggiungono le 60 ore di lavoro alla settimana.

Apple e Foxconn hanno stretto un accordo per migliorare le condizioni dei lavoratori.
Il colosso cinese ha accettato di rispettare i codici legali cinesi entro il luglio del 2013, compreso il taglio del numero di ore di straordinario mensili. Per mantenere i livelli di produttività attuali, Foxconn dovrà aumentare i salari e assumere altri lavoratori. Inoltre, il colosso cinese intende anche migliorare le condizioni igenico-sanitarie all’interno dei dormitori.

Sicuramente i prodotti Apple aumenteranno di prezzo nei prossimi anni, ma i pochi euro da pagare in più saranno per una giusta causa.

via | Engadget

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>